Costituzione società Offshore

italiano Versione Inglese

ESflag Versione Spagnola

 
 

Le nostre offerte:

Società Belize:2.500 Euro

Società Delaware:1.500 Euro

Società Inglese: 1.500 Euro

Società Isole Vergini: 2.500 Euro

Società Panama: 3.000 Euro

Società Hong Kong

Società Svizzera

Conto Corrente Svizzera

Fiduciaria Svizzera in Lugano

Fondazione Panama

Holding Svizzera

Paradisi Fiscali

Licenza Casino Online

Trasferirsi in Svizzera

Voluntary Disclosure


FULL SERVICE PACKAGE:
- Set completo di documenti
- Certificati con apostilla notarile
- Azioni o Certificato di Membership
- Nomina Direttore (se richiesto)
- Intestazione delle azioni (se richiesto)
- Timbro in metallo
- Sede legale prestigiosa
- Servizi di recapito posta
- Conto bancario
- Tassa governativa per il primo anno

CHI SIAMO
SERVIZI
PRODOTTI
CARRIERA
FAQ
NEWS

 

numero verde dicent

english English version

ESflag Spanish version

La Fiduciaria Svizzera Dicènt SA pubblica periodicamente notizie utili e aggiornamenti in campo offshore

amministrazione fiduciaria

Tutto il materiale informativo pubblicato è di nostra proprietà e ne vietiamo la copia e riproduzione anche parziale.

 

18 Maggio 2015: La voluntary disclosure in Svizzera

La piazza bancaria e finanziaria Svizzera, in particolare qui a Lugano, Ticino, è stata scossa fortemente dalla voluntary disclosure. Già da mesi, ancor prima dell'apertura dei vari Istituti Private, vi era una fila di persone in coda desiderosa di chiudere il proprio conto corrente. Questo fatto ha causato una fortissima perdita di massa gestita sia per le banche sia per i gestori patrimoniali, che per forza di cose hanno cercato e cercano tutt'ora di porre rimedio.

Con il passare delle settimane le banche qui in Ticino hanno tentato di arginare il problema con approcci molto diversi... le banche piú grosse ovviamente si sono sentite in "diritto" di bloccare i conti dei clienti che manifestavano il desiderio di chiudere il conto o bonificare altrove i propri averi. Tale atteggiamento palesamente vessatorio e contrario ai principi cardine del rapporto bancario, ovviamente ha causato un forte malessere dei clienti e lo stesso Tribunale di Lugano si è espresso a favore di coloro che si sono trovati il conto bloccato o comunque nell'impossibilità di movimentarlo o disporne.

Altre banche meno prepotenti, hanno optato per soluzioni piú diplomatiche, semplicemente cercando di convincere la clientela ad aderire alla voluntary disclosure, pagare le tasse e multe relative ed "accontentarsi" di quello che rimane... molto spesso cercando di addolcire il tutto paventando una certa semplicità della pratica.

Ovviamente la realtà è ben diversa... basta solo considerare che la gran parte dei guadagni di una qualsiasi banca private è la gestione patrimoniale, se i conti vengono chiusi o svuotati è chiaro che la sofferenza si fa pesante, quindi non ci vuole la sfera di cristallo per predire il fatto che qui a Lugano in particolare, molte cose cambieranno a livello bancario...

La Dicent SA non ha mai svolto, nè svolgerà mai attività di gestione patrimoniale, quindi tutto questo maremoto ci lascia totalmente indifferenti, anzi... siamo pronti ad assistere nel migliore dei modi tutti coloro che vorranno essere assistiti per affrontare questo tema molto delicato.

Per questo abbiamo creato una sezione apposita del ns sito, dedicata proprio alla volutary disclosure, il seguente è il link: http://voluntarydisclosure.dicent.ch/

 

09 Settembre 2014: Il Governo USA impone nuovi sistemi di monitoraggio degli scambi in dollari

E' stato reso ufficale tramite comunicato FACTA che il governo degli Stati Uniti ha deciso di imporre nuovi protocolli informatici relativi ai trasferimenti (bonifici, lettere di credito, garanzie bancarie, etc.) fatti in dollari.

Questo implica che tutte le banche del mondo sono costrette in questi giorni, ad implementare i loro sistemi informatici secondo le direttive imposte. Tutto ció ha come conseguenza il blocco delle operazioni di trasferimento in dollari e come è facile immaginare, l'impatto negativo sulle attività commerciali è di enorme portata.

Risulta evidente che gli USA stiano cercando "disperatamente" di avere uno stretto monitoraggio sulle transazione in dollari, probabilmente perchè le disponibilità di tale valuta non quadrino con la valuta circolante, ma ovviamente è solo una ipotesi....

In questi giorni vi è perció una vera e propria corsa per aggiornare i sistemi informatici bancari per soddisfare le nuove direttive FACTA. E' stato calcolato che la mancanza di scambi in USD crei un danno per tutte le banche del pianeta di circa 1.000.000.000 al giorno, incalcolabili invece sono i danni per le aziende e i privati.

 

25 Agosto 2014: Bahamas, nuovi piani fiscali

Il Ministro delle finanze Michael Halkitis ha aggiornato Parlamento di questo stato Caraibico sui progressi verso l'introduzione dell'imposta sul valore aggiunto dal 1 ° gennaio 2015 e divulgato una serie di nuovi dettagli durante la seconda lettura in Parlamento del progetto di legge sul valore aggiunto 2014.

Halkitis ha annunciato che la pianificazione per l'introduzione dell'IVA comincerà probabilmente a settembre, con un apposito annuncio ufficiale.

Workshop sono in programma da ottobre 2014 per le piccole e medie aziende. I contribuenti saranno in grado di registrare le transazioni IVA su internet dal settembre 2014. Una task force di tre persone, con a disposizione di un bilancio di BSD150,000 (USD150,000), distribuirà un CD informativo per avvisare le aziende ai loro obblighi ai sensi di IVA. Egli ha anche rivelato che la decisione del governo di andare avanti con un'aliquota IVA inferiore a quella inizialmente prevista del 7,5 per cento. Ha detto che ci saranno riduzioni selettive dell'aliquota in alcuni ambiti.

Tali riduzioni saranno generalmente applicabili a determinati prodotti alimentari, elettrodomestici, materiali da costruzione, articoli generalmente venduti ai turisti, abbigliamento e calzature, e attrezzature mediche. Sollecitando il supporto per far approvare la legge, ha detto che anche se le Bahamas ha deciso di avere un tasso di IVA relativamente basso, questo è in linea con quanto concordato a seguito degli obiettivi della missione politica fiscale del Fondo monetario internazionale che ha visitato le Bahamas nel marzo 2014.

Con l'introduzione dell'IVA si stima che le entrate fiscali indirette aumenteranno di almeno il tre per cento del prodotto interno lordo (PIL) come è avvenuto in Antigua e Barbuda, Belize, Dominica e St. Vincent e Grenadine. Nel caso di St. Kitts e Nevis, l'incremento è stato dell'ordine del sei per cento del PIL.

Halkitis ha concluso fornendo una panoramica degli sforzi preparatori in corso e realizzati per l'introduzione dell'IVA; ha detto che il Dipartimento IVA ha reso operativo una Services Help Desk e le chiamate sono gestite da un team di cinque persone e questo organico si espanderà quando la formazione è completata.

 

fiduciaria svizzera

 

31 Luglio 2014: Accordo di libero scambio tra Costa Rica e Panama

Un accordo di libero scambio (ALS) tra l'Associazione europea di libero scambio (EFTA) membri - Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera e Costa Rica e Panama entrerà in vigore a breve, dopo che le procedure di ratifica sono state completate da tutte le parti.

L'AFC - commercio copertura di merci, gli scambi di servizi, gli investimenti, la concorrenza, la tutela della proprietà intellettuale, lo sviluppo sostenibile e appalti pubblici - è stato firmato nel giugno 2013, la sua entrata in vigore avverrà in tre fasi:

il 19 agosto, 2014 , in Norvegia; il 29 agosto 2014, nel Liechtenstein e in Svizzera; e il 5 settembre 2014, in Islanda.

Nel corso degli ultimi quattro anni, gli scambi di merci tra l'AELS e il Costa Rica è aumentato di oltre il 80 per cento, raggiungendo un valore di USD265m nel 2013 tra l'AELS e Panama, gli scambi di merce commerciale ha raggiunto un valore di USD546m nel 2013, che rappresenta un aumento del 40 per cento dal 2009.

Altri membri della American Economic System of Integration centroamericana (Guatemala, El Salvador, Honduras, Belize, la Repubblica Dominicana e Nicaragua) sono invitati a partecipare all'accordo in una data futura.

Escludendo i loro accordi con l'Unione europea, gli Stati EFTA hanno ora 25 accordi di libero scambio con un totale di 35 paesi partner in tutto il mondo.

 

fiduciaria panama

 

12 Giugno 2014: Ucraina penalizza transazioni verso paesi esteri

Il governo ucraino ha effettuato un'analisi completa dei regimi di tassazione delle società di 220 paesi per migliorare l'efficacia della sua recente legge che modifica il Regime Fiscale in materia di prezzi di trasferimento.

La legge mira ad impedire la perdita fiscale con i paesi con aliquote di 'imposta sulle società inferiori rispetto Ucraina.

Un elenco di 92 paesi che hanno un tasso di imposta aziendale di cinque punti percentuali inferiore a quello dell'Ucraina è stato predisposto per una maggiore vigilanza, in particolare di transazioni transfrontaliere tra le parti collegate valutate in UAH50m (USD6m).

Il Governo ritiene che il nuovo quadro di prezzi di trasferimento, approvato il 1 ° settembre 2013, sta dando risultati positivi, derivanti dai flussi di reddito per abbassare l'impatto fiscale.

Si è stimato che, a regime, ci sarà un incremento delle entrate fiscali di circa UAH12bn ogni anno dal 2015. Le stime preliminari, pubblicate dal Consiglio dei Ministri dell'Ucraina il 26 dicembre 2013, suggeriscono che vi siano ricavi di UAH5.7bn nel corso del 2013.

 

  costituzione società fiduciaria fiduciaria lugano fiduciaria immobiliare
 

CHI SIAMO SERVIZI PRODOTTI CARRIERA FAQ CONTATTACI SITEMAP